The cell

© Claudia Flandoli, all rights reserved
- Testo in italiano a fondo pagina -

A series of illustrations made for publishing company Zanichelli, intended to appear in high-school textbooks.

In these illustrations, the elements of the (eukaryotic) cells are highlighted by two different colour schemes.
In the first version, different colours show different organelles. In the second one, the colours split the elements of the cell on the basis of their molecular nature: orange for lipids (the constituents of membranes), blue for proteins, purple for nucleic acids. The same colour is used in the representation of biomolecules at a smaller scale.

The coexistence of these two versions of the same image helps in understanding what a cell really is and what its components really are. From the first picture, the student can learn the function of the organelles and the role that they assume; the second picture focuses on where the molecules are and what they do inside the cell.

© Claudia Flandoli, tutti i diritti riservati.
Serie di illustrazioni sulla cellula create per Zanichelli.

La colorazione della cellula intera riprende la logica di visualizzazione dei mappamondi accendibili:

In una delle due versioni il colore indica il tipo di organulo rappresentato (come nei mappamondi si vedono gli stati di colori diversi). Nell’altra versione si evidenzia la natura molecolare prevalente degli elementi proposti (analogo, nei mappamondi, della colorazione in base alle montagne e alle pianure): in arancione i lipidi, a costituire le membrane, in azzurro le proteine, racchiuse all’interno degli organuli e sparse nel citosol, in viola gli acidi nucleici. Lo stesso codice colore è usato poi nella rappresentazione delle biomolecole.

Fruire dell’immagine nelle due versioni aiuta il lettore a capire la natura dell’oggetto cellula e comprendere sia la funzione sia la localizzazione delle classi molecolari studiate durante il corso di biologia.

Ogni elemento della cellula è rappresentato in maniera indipendente dagli altri e si può vedere sia aperto sia chiuso. Questo permette un’implementazione digitale dell’immagine in cui il lettore può “aprire” progressivamente la cellula e scoprire i vari organuli.

- -

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!